Misure correttive per evitare il dissesto

Ieri, giorno in cui scadevano anche le controdeduzioni alla Delibera della Corte dei conti che preannuncia il dissesto finanziario del Comune di Vieste, si è tenuto il Consiglio comunale che avrebbe dovuto discutere sulle misure correttive straordinarie per scongiurare il dissesto.
Noi consiglieri di opposizione abbiamo chiesto un Consiglio comunale monotematico per discutere in Consiglio le controdeduzioni da presentare alla Corte dei Conti, che ieri alle 11.00 non erano ancora disponibili, poiché la materia di Bilancio del Comune è di competenza del Consiglio comunale.
Il Sindaco ha dichiarato “Io non ha nessun obbligo di portare le controdeduzioni in Consiglio comunale”, arrogandosi anche il diritto di decidere a modo suo su questioni che interessano tutti i cittadini ed abolendo la libera dialettica politica.
A pochi giorni dalla decisione della Corte dei conti, che giovedì prossimo sentirà in audizione il Sindaco di Vieste, il Governo della città di Vieste da deciso di “giocarsi” il futuro di Vieste, non prendendo nessuna decisione.

Segue il mio intervento in consiglio e quando sarà pubblicata la delibera di consiglio comunale.

INTERV CONS 20.07.2015

commenta

Le controdeduzioni al dissesto in Consiglio comunale

Questa mattina si è tenuto il Consiglio comunale per la presa d’atto della Delibera della Corte dei conti con la quale viene accertato il dissesto finanziario del Comune di Vieste.
Non vi è stata alcuna relazione illustrativa dell’ordine del giorno, né tecnica, né politica.
Il nostro gruppo ha invitato con fermezza il Sindaco e l’Assessore alle Finanze a tenere il Consiglio comunale per la discussione delle controdeduzioni alla delibera di dissesto.
Al termine dei lavori è stato convocato il Consiglio per la discussione delle controdeduzioni per giovedì sera 16 luglio, alle ore 20,00.
In allegato il mio intervento in Consiglio comunale.

INTERVENTO CONSIGLIO
DELIBERA COMUNE DI RODI GARGANICO
DELIBERA C.C. N. 18 DEL 13.07.2015

commenta