Convocato il Consiglio Comunale sulla TARI (Tassa Rifiuti)

E’ stato convocato il Consiglio comunale per la trattazione della Gestione del Servizio di Raccolta rifiuti e spazzamento nel Comune di Vieste, piano finanziario e tariffe TARI – Atto di Indirizzo

su richiesta dei Consiglieri comunali Clemente Mauro, Devita Angelo, Montecalvo Antonio, Spina Diana Domenicantonio.

La proposta di delibera sarà integrata con i dati richiesti al Comune di Vieste.

AVVISO DI CONVOCAZIONE CONSIGLIO 18-19.12.2014

Proposta delibera CLEMENTE Tariffe TARI Atto di indirizzo

commenta

TARI – Sorprendente la crociata contro di me

Fate proposte o critiche serie e documentate

Oggi ho appreso da un comunicato del M5S Vieste:
“Risulta ambigua ed incomprensibile la posizione del consigliere di opposizione Mauro Clemente, chela sera stabiliva le tariffe nell’ambito della commissione da egli stesso presieduta, e la mattina manifestava le proprie perplessità, preannunciando il malcontento dei contribuenti, come si comprende da questo passaggio del suo intervento nel Consiglio Comunale del 3 settembre scorso, in occasione dell’approvazione della ormai famosa delibera n. 21: “Già in commissione ho detto che a mio avviso il piano è carente perché per quanto riguarda le entrate previste non sono ricostruite sulla base delle tariffe applicate, per cui io ho dei seri dubbi sulla possibilità che le entrate previste entrino nelle casse comunali”.

Il messaggio politico cavalca quello di qualche giorno fa di Giovanni Rosiello (Amici di Forza Silvio), relativo alla determinazione delle tariffe TARI :
“Questi dati sono la risultante degli studi fatti dagli uffici competenti del Comune ed approvati dalla commissione preposta il cui presidente risponde al nome di Clemente Mauro”.

Ai comunicati di Giovanni Rosiello, che non rispondono mai alla realtà, non ho mai inteso replicare, mentre quelli del M5S e degli altri gruppi di opposizione in Consiglio comunale mi preoccupano, se si fanno dettare la linea dagli Amici di Forza Silvio.

Data la confusione ritengo opportuno ricordare a tutti che:
- il Presidente della Commissione Consiliare che ha esaminato l’approvazione del FEF (Piano economico finanziario) e la determinazione delle tariffe TARI è la dott.ssa Falcone Giuseppina;
- durante i lavori della Commissione Consiliare – del 28.08.2014 – che ha esaminato l’odg Approvazione Piano Finanziario e determinazione Tariffe TARI – anno 2014-,
presenti il Presidente Falcone Giuseppina anche per delega di Vescera Oronzo, io, il componente Caruso Giuseppe, il Responsabile dell’Ufficio Tributo dott.ssa Scattino Gelsomina, segretario Sollitto Gianni, il Capogruppo Giuffreda Anna Maria in sostituzione del componente Calderisi Giuseppe, il Capogruppo Spina Diana Domenicantonio, l’Assessore Rosiello Nicola
vi è stato un solo intervento il mio, che riporto di seguito:
“A mio avviso il piano per la determinazione delle tariffe appare carente e non tiene conto delle osservazioni fatte dalla Commissione di indagine e controllo istituita con delibera di C.C. n. 42 del 23.09.2011. Sarebbe stato utile un confronto preventivo in Commissione sull’argomento”,
al quale l’Assessore Rosiello Nicola ha replicato:
”Il Regolamento è stato proposto dalla tecnostruttura comunale e successivamente valutato in sede politica. Avevo predisposto un cronoprogramma di lavori preventivi in Commissione e con le categorie, ma le scadenze temporali imposte dallo Stato non hanno permesso questa opportunità”.
L’astensione in sede di approvazione dell’odg è stata frutto di un invito al Consiglio di rivedere gli atti e di correggerli entro il termine ultimo per l’approvazione dell’assestamento (30.11.2014), al fine di proporre concretamente una modifica.

Per quanto riguarda la mia posizione sull’argomento è l’unica che è stata scritta e documentata e lo sarà ulteriormente con la proposta di consiglio comunale che illustrerà gli indirizzi del Comune di Vieste sull’argomento.

L’unica Commissione che ho presieduto sul Comune di Vieste è quella di garanzia, indagine e controllo sul contrasto all’evasione dell’Ici e della Tarsu, istituita con Delibera di Consiglio comunale n. 42 del 23.09.2011, la cui relazione finale è stata approvata con Delibera di Consiglio comunale n. 24 del 24.05.2012, ma mai attuata dall’Amministrazione.

L’attività di recupero dell’evasione è una delle due leve principali per la riduzione delle tariffe TARI insieme a quella della riduzione del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.
Si allegano i comunicati citati e la Delibera di C.C. n. 24 del 24.05.2012

Chi ha proposte concrete le faccia pervenire in Comune per la discussione in Consiglio comunale (che si terrà nei prossimi giorni) del seguente odg “Gestione del Servizio di Raccolta Rifiuti urbani e spazzamento nel Comune di Vieste, piano finanziario e tariffe TARI – Atto di indirizzo”.

ALLEGATI

C.C. 24-2012 RELAZIONE COMMISSIONE

commenta